Aiuto alla famiglia

alcolismo aiuto famiglia

Chi ama l’alcolista desidera che riprenda a vivere. E vuole anche riprendersi la propria vita.

Essere padre, madre, fratello, sorella, moglie, marito, figlio, figlia, nipote dell’alcolista vuol dire essere schiavi della dipendenza da’alcol senza bere. E vivere in un continuo stato di angoscia.

Così si comincia a sentirsi soli, emarginati, arrabbiati, confusi, certe volte si devono affrontare problemi economici, e si finisce per pensare di non farcela più: né ad aiutare il proprio caro, né se stessi e tantomeno a tenere insieme la famiglia.

Controllare la condotta del proprio alcolista è impossibile senza un aiuto esterno.

Sostenere il vostro familiare a iniziare un trattamento di disintossicazione e poi di riabilitazione e infine di aiuto a distanza, è senz’altro il primo passo verso la liberazione dell’intera famiglia dalla schiavitù della dipendenza da’alcol.

Ma poi è fondamentale partecipare a tutti gli incontri previsti dal programma del Centro e rimanere, quando il vostro caro tornerà a casa, in contatto con i gruppi di auto-mutuo-aiuto. Elaborando le problematiche e i vissuti, prendendo coscienza delle dinamiche familiari, imparando come e dove ottenere il sostegno necessario, riuscirete a ripristinare il giusto equilibrio emotivo senza alcol necessario a ciascuno per riprendersi la vita.

Come mi accorgo che un mio familiare soffre di dipendenza da alcol?

Cambia l’aspetto:

  • Si trascura nell’abbigliamento, nella cura della persona.
  • L’alito puzza di alcol e, quando glielo si fa notare, nega con forza.
  • Spesso ha lo sguardo perso nel nulla.
  • E’ incapace di coordinare bene i movimenti, è più lento di riflessi, ha difficoltà nel parlare.

Cambia l’umore:

  • Si preoccupa in modo sproporzionato rispetto alla realtà.
  • E’ irritabile, scontroso, litigioso.
  • E’ depresso e dà sempre la colpa a qualcosa o a qualcuno, senza far nulla per affrontare la situazione.

Cambia il comportamento:

  • E’ distratto, assente: trascura i figli, i parenti, gli amici, mette da parte le sue attività, i suoi divertimenti e gli interessi.
  • Diventa apatico, non esce più, si isola.
  • Diventa aggressivo, violento e offensivo, a volte malmena coniuge e figli.
  • E’ inerte, apatico, a volte si appisola continuamente a qualsiasi ora del giorno.
  • E’ incapace di concentrarsi, rimanda continuamente gli impegni, diventa inaffidabile
  • Il suo interesse sessuale per il/la partner diminuisce.
  • Ha continuamente incidenti d’auto, dovuti al fatto che non riesce più a valutare le distanze.
  • E’ spesso in stato di alterazione,magari non grave, ma tale da non farlo sembrare la stessa persona.
  • Spende molti soldi per acquistare alcolici.
  • Beve in modo smodato tanto da tornare a casa ubriaco.
  • Gli alcolici in casa durano poco.

All’inizio avrete pensato che i problemi sopra elencati sono dovuti ad altre cause (preoccupazioni, farmaci, depressione, ecc.) ma col tempo il collegamento col bere diventerà evidente.

Le situazioni sopradescritte certamente vi  procurano forte disagio. Ecco perché è il momento di rivolgersi al Centro recupero dipendenze San Nicola. Perché ne ha bisogno l’alcolista, ma ne avete bisogno anche voi, la sua famiglia.

Come posso aiutarlo a farsi ricoverare?

La maggior parte degli alcolisti ha paura di chiedere aiuto. Nega a se stesso e agli altri di avere un problema con l’alcol. Anche quando sente e riesce ad ammettere di aver bisogno di aiuto, al momento di decidere si tira indietro e rimanda. L’alcol è il lenimento di ogni dolore, di ogni preoccupazione, la soluzione di tutti i problemi.

La cosa migliore che possiate fare voi familiari, dunque, è innanzitutto cercare di capire il vostro alcolista, di non colpevolizzarlo e di aiutarlo a pensare di affidarsi alle cure di un centro che può prendersi cura di lui alleviando le sue sofferenze.

Informatelo che al Centro San Nicola i terapeuti sono eccellenti medici e psicologi e, allo stesso tempo, sono persone che in passato hanno avuto problemi con l’alcol o hanno avuto familiari con problemi con l’alcol e che quindi possono capirlo e aiutarlo meglio di chiunque altro.

Obiettivo del centro sarà quello di aiutare il vostro familiare a vivere nel qui ed ora, costruendo le 24 ore passo dopo passo e rafforzando la motivazione al cambiamento del suo stile di vita e la consapevolezza di sé e del suo problema.

Sarà una metamorfosi che avverrà poco a poco, lavorando insieme, voi con lui, il Centro San Nicola con tutti voi. Avverrà. Perché riprendersi la vita è possibile, per tutti.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

7 - 5 =